Indagine filiere locali cerealicole in Veneto

Indagine sulla presenza di filiere locali cerealicole in Veneto – I risultati

Tra gli obiettivi del progetto CONSEMI vi è quello di arrivare ad elaborare uno studio-modello per lo sviluppo della Casa delle sementi che porti alla costituzione di una RETE DI IMPRESE.

Questa indagine condotta dal partner FIRAB con il supporto di AVEPROBI e degli altri partner di progetto permette di individuare e fornire un primo inquadramento territoriale sulla presenza di omologhe filiere cerealicole venete, tramite una analisi desk iniziale a cui è seguita l’indagine vera e propria che ha consentito di caratterizzare, per ogni filiera, i diversi anelli o passaggi del prodotto dal campo alla tavola. Per la raccolta dei dati sono stati effettuati dei questionari, uno dedicato alle aziende agricole e uno dedicato ai trasformatori (i questionari sono disponibili sotto).

La coltivazione e l’utilizzo di vecchie (antiche) varietà di cereali ha assunto negli ultimi anni una notevole diffusione, specie nelle piccole aziende che praticano l’agricoltura biologica. Si tratta di materiale genetico con notevoli caratteristiche di biodiversità: il loro utilizzo, sia dal punto di vista agronomico che nella fase di trasformazione, richiede preparazione e conoscenza.

Inoltre, il rapido evolversi dei gusti del consumatore (cibo locale, bio, riscoperta delle “cose fatte in casa”), impongono alle imprese l’adozione di strategie complesse per migliorare la loro capacità di soddisfare le nuove richieste. Nelle imprese di produzione, in particolare, la loro aggregazione, tramite contratti di rete, si è mostrata una soluzione vincente (35mila imprese in Italia, +49% in due anni, hanno stipulato un contratto di rete, dati Infocamere gennaio 2020), soprattutto se finalizzata alla condivisione/scambi di conoscenze, competenze e risorse.

I risultati di questa indagine saranno utili per la costruzione, l’implementazione e il consolidamento di filiere cerealicole innovative venete per un sistema partecipato di produzione e commercializzazione di prodotti ottenuti dalla gestione dinamica di varietà e popolazioni di cereali, mettendo anche a valore l’esistente Filiera Corta Bio dei Cereali Antichi in Veneto.


Rete, confronto e condivisione: incontro con progetto Selianthus - Umbria

Consemi partecipa con il partner Rete Semi Rurali agli incontri del Progetto Selianthus in Umbria.

Confronto, rete e condivisione con altre realtà italiane sono per noi importanti!

Il 19 luglio giornata all’azienda agricola Melagrani a Castiglion del Lago e il 20 luglio da Janas a Porna: visite alle parcelle sperimentali e prove di degustazione di pane e pasta!

Per conoscere il progetto clicca qui


Sperimentazione in campo

LA SPERIMENTAZIONE IN CAMPO

Nei mesi di giugno e luglio 2020 abbiamo effettuato la raccolta delle varietà seminate nelle prime parcelle sperimentali che andranno a costituire le prime accessioni della nascente Casa delle Sementi del Veneto.

Sono 12 gli agricoltori coinvolti nella semina delle prime parcelle raccole nei mesi di giugno e luglio, oltre all’Ist. agrario Stefani-Bentegodi di Buttapietra partner del progetto. Alcuni agricoltori coinvolti sono soci della coop. agricola El Tamiso, anch’essa partner del progetto.

Durante questo primo anno di sperimentazione sono state seminate 30 parcelle di 2mq ciascuna, distribuite in tutto il territorio veneto, a cui si aggiungono quelle dell’Ist. agrario.

Per maggiori informazioni potete scriverci alla mail: casasementiveneto@consemi.it

Per approfondire il nostro lavoro in campo clicca la foto sotto:

Alcuni momenti della raccolta effettuata a Buttapietra con la mietitrebbia parcellare.

L’iniziativa si inserisce nelle attività previste dal progetto “CONSEMI – CONsolidamento di filiere cerealicole innovative basate su SEMI adattati ai sistemi agroecologici”

PARTNER DEL PROGETTO: AVE.PRO.BI., FIRAB, Rete Semi Rurali, El Tamiso Società Cooperativa Agricola, Antico Molino Rosso srl, Società Cooperativa Agricola Mais Marano, Istituto Istruzione Superiore Stefani-Bentegodi, C.IP.A.T. Veneto
Iniziativa finanziata dal programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: A.Ve.Pro.Bi.
Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste


Si è concluso il corso e-learning: recupero, salvaguardia e valorizzazione dei cereali antichi in ambito locale

Il corso gratuito “Recupero, valorizzazione e salvaguardia dei cereali antichi in ambito locale” si è concluso il 14 luglio 2020 con la visita in campo delle parcelle di cereali presso l’Ist. agrario Stefani-Bentegodi a Buttapietra (VR) e la visita al laboratorio di panificazione presso l’Antico Molino Rosso.

Nei primi mesi del 2021 verrà programmato un nuovo corso di formazione.

I corsi sono finanziati nell’ambito della misura 1.1. del PSR Veneto 2014-2020.

Per informazioni:
Cipat Veneto, tel. 041.929167
mail: info@cipatveneto.it


Battitura dei grani - sabato 18 luglio

Laboratorio sulla filiera del seme

LA BATTITURA DEI GRANI

Sabato 18 luglio 2020
dalle ore 9.00
presso la CASA DELLE SEMENTI VENETO
c/o azienda agricola Cortiana
via Scovizze n. 20 Isola Vicentina

Insieme agli agricoltori che hanno coltivato le parcelle di riproduzione di cereali vernini i partecipanti potranno conoscere ed approfondire le pratiche di selezione conservativa e la gestione delle semente post raccolta attraverso un’attività pratica in campo.
Il laboratorio si rivolge ad agricoltori e tecnici.
Saranno presenti alcuni rappresentanti dei partner di progetto.

Evento gratuito a numero chiuso (massimo 15 partecipanti).
Per partecipare è necessario pre-iscriversi entro venerdì 17 luglio scrivendo una mail a casasementiveneto@consemi.it o contattando il n. 338 7847975 (Valeria).

Per l’evento verranno adottate le misure di prevenzione anti Covid-19. Si raccomanda di dotarsi di mascherina.

L’iniziativa si inserisce nelle attività previste dal progetto “CONSEMI – CONsolidamento di filiere cerealicole innovative basate su SEMI adattati ai sistemi agroecologici”

PARTNER DEL PROGETTO: AVE.PRO.BI., FIRAB, Rete Semi Rurali, El Tamiso Società Cooperativa Agricola, Antico Molino Rosso srl, Società Cooperativa Agricola Mais Marano, Istituto Istruzione Superiore Stefani-Bentegodi, C.IP.A.T. Veneto
Iniziativa finanziata dal programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: A.Ve.Pro.Bi.
Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste


Corso e-learning: recupero, salvaguardia e valorizzazione dei cereali antichi in ambito locale

Riparte in modalità on-line il corso gratuito “Recupero, valorizzazione e salvaguardia dei cereali antichi in ambito locale”.

Il calendario delle lezioni è stato così riprogrammato:

  • giovedì 28 maggio dalle 14:00 alle 16:00
    PROBLEMATICHE RELATIVE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE: LO STATO DELL’ARTE DELL’ATTUALE LEGISLAZIONE MOD. 1
    a cura di Riccardo Bocci
  • giovedì 4 giugno dalle 14:00 alle 16:00
    PROBLEMATICHE RELATIVE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE: LO STATO DELL’ARTE DELL’ATTUALE LEGISLAZIONE MOD. 2
    a cura di Riccardo Bocci
  • giovedì 11 giugno dalle 14:00 alle 17:00
    CLASSIFICAZIONE DEI CEREALI, ORIGINE E RELATIVA GENEALOGIA
    a cura di Bettina Bussi
  • giovedì 18 giugno dalle 14:00 alle 17:00
    LA FASE DELLA RACCOLTA: CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE SEMENTI E PROBLEMI LEGATI ALLE TOSSINE
    a cura di Stefano Benedettelli
  • giovedì 25 giugno dalle 14:00 alle 18:00
    LA TRASFORMAZIONE DEI CEREALI DI ANTICA COSTITUZIONE: IL PROCESSO DI MOLITURA E PANIFICAZIONE
    a cura di Rosario Floriddia e Stefano Piluso
  • giovedì 2 luglio dalle 14:00 alle 17:00
    LE TECNICHE DI MOLTIPLICAZIONE DEI SEMI E L’AUTOPRODUZIONE
    a cura di Bettina Bussi
  • giovedì 9 luglio dalle 14:00 alle 17:00
    LABORATORIO SEMENTI ALLA CASA DELL’AGROBIODIVERSITA’
    a cura di Bettina Bussi

 

Per informazioni:
Cipat Veneto, tel. 041.929167
mail: info@cipatveneto.it


"CERERE - Cereali, rinascimento in campo" documentario in anteprima venerdì 3 aprile ore 21.30

Convidiamo l’invito di Rete Semi Rurali e del progetto CERERE

a partecipare alla prima visione del documentario

“CERERE – Cereali, rinascimento in campo”

venerdì 3 aprile alle ore 21.30

 

sulla pagina facebook di RSR a questo a questo link

 

Il documentario racconta le nuove filiere, dalla semina ai prodotti finali, attraverso le parole, i racconti, le emozioni di cinque protagonisti chiave: agricoltori, ricercatori e produttori. Attorno a loro e con loro, le comunità e le reti che mettono in campo la passione di chi è convinto che l’agricoltura non debba e non possa essere trasformata in una catena di produzione industriale. Di chi sa che la diversità agricola è la chiave per tenere insieme le culture e le colture, le comunità e i territori, l’ambiente e la salute, la tradizione e l’innovazione.

Qui un’anteprima → bit.ly/cereretrailer


Il corso "Recupero, salvaguardia e valorizzazione dei cereali antichi in ambito locale" è SOSPESO fino al 3 aprile come da DPCM del 9 marzo 2020

A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 tutte le lezioni previste per questo periodo sono SOSPESE e RINVIATE a data da destinarsi.

Il nuovo calendario sarà comunicato non appena potrà essere riprogrammato.

 

Per informazioni:
Cipat Veneto, tel. 041.929167
mail: info@cipatveneto.it


Vincitore concorso logo "Consemi"

Il concorso di idee LOGO CONSEMI lanciato a dicembre e conclusosi il 31 gennaio ha visto l’arrivo di 20 lavori da tutta Italia soprattutto da parte di giovani studenti e studentesse.
Dopo un’attenta valutazione sia tecnica che di senso il lavoro vincitore è quello di Federica Prunotto e Maria Anghileri.
Complimenti alle vincitrici che raccontano così il loro logo:

“La considerazione di base che ha ispirato il lavoro è stato il delicato equilibrio che lega l’attività agricola, l’ambiente e la salute umana, un equilibrio che per essere rispettato non può prescindere dal territorio in cui l’attività stessa si sviluppa.
Nel logo da noi pensato gli elementi caratterizzanti sono stati il colore e il simbolismo secondo i criteri di seguito illustrati:
Il colore verde, declinato nelle sue diverse tonalità vuole essere un chiaro richiamo alla natura e alla sua biodiversità.
La forma a ellisse del simbolo grafico che dinamicamente si espande rappresenta stilizzandola sia la forma del seme sia la sua crescita.
La lettera “S” cocì capovolta richiamando il simbolo dell’infinito ricorda il cicliclo susseguirsi delle stagioni e il divenire del seme a frutto e nuovamente a seme, inoltre, la concavità rivolta verso l’alto in cui il seme accolto e custodito diviene frutto simboleggia la mano dell’uomo custore consapevole della natura”.

Grazie a tutti i partecipanti!

G.O. Consemi